Tumori Urologici Candiolo

Il tabagismo emerge come l’unico elemento di rischio ben riconosciuto e modificabile, evidenziando un notevole incremento del rischio di recidiva tra i fumatori attivi rispetto agli ex fumatori. Pertanto, si rende imprescindibile consigliare ai pazienti di abbandonare tale abitudine, considerando i rischi specifici associati al tumore alla vescica e gli impatti generali sulla salute correlati al consumo di tabacco.

Inoltre, assume rilevanza la pratica di un counseling adeguato, mirato a sensibilizzare i pazienti in merito al rischio di recidiva nel tempo, offrendo loro la possibilità di sottoporsi a trattamenti laser ambulatoriali, quali folgorazioni o vaporizzazioni, in particolare nei casi di piccoli tumori Ta LG/G1.

Quest’approccio mira a diminuire la necessità di interventi chirurgici e le relative anestesie, alle quali i pazienti altrimenti dovrebbero sottoporsi.

In casi altamente selezionati questa categoria di pazienti può trarre beneficio dalla Sorveglianza Attiva, poiché il suo successo può essere predetto da variabili prognostiche associate alla malattia TaLG.

Counselling e Sorveglianza Attiva per il Tumore alla Vescica

Scopri altri trattamenti per il tumore della vescica non muscolo invasivo


dr. Michele Sica Urologo

Dr. Michele Sica
Clinical Research Fellow presso il Dipartimento di Chirurgia dell’IRCCS di Candiolo